BONUS TRASPORTI: dal 1 settembre 60 euro per acquisto abbonamenti | ESTIA

BONUS TRASPORTI: dal 1 settembre 60 euro per acquisto abbonamenti

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal primo settembre è possibile richiedere il bonus trasporto pubblico: 60 euro per l’acquisto di abbonamenti annuali o mensile relativi ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale ovvero per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. 

Grazie al Decreto-legge n. 50 del 17 maggio 2022 , convertito con modificazioni in Legge n. 91 del 15 luglio 2022 è stato istituito in forma sperimentale il “Bonus trasporti”, con una dotazione finanziaria per il 2022  di 79 milioni di euro e con il decreto Aiuti bis, il Governo ha aumentato le risorse portandole a complessivi 180 milioni di euro, estendendo il bonus ad una platea stimata di circa 3 milioni di italiani.

  • Dove è utilizzabile il bonus? 
  1. servizi di trasporto pubblico locale
  2. servizi di trasporto regionale e interregionale 
  3. per i servizi di trasporto ferroviario nazionale.

 Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Il buono può essere pari fino al 100% della spesa da sostenere ma con il limite massimo di valore pari a 60 euro. Ciascun beneficiario potrà richiedere un “Bonus trasporti” al mese, entro il 31 dicembre 2022 o fino a esaurimento risorse.

Per ottenere il ottenere il Bonus trasporti bisognerà, a partire dalle ore 08:00 del 1 settembre 2022, accedere al portale bonustrasporti.lavoro.gov.it del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (tramite SPID o CIE, fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, nonché il gestore del servizio di trasporto pubblico), le persone fisiche che nell’anno 2021 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35mila euro.

Il buono emesso tramite il portale è spendibile presso un solo gestore dei servizi di trasporto pubblico e deve essere utilizzato entro il mese di emissione presentandolo alle biglietterie del gestore del servizio di trasporto pubblico selezionato; il quale a sua volta accede al portale verificandone la validità. In caso positivo viene subito rilasciato l’abbonamento richiesto e il gestore provvede a registrare sul portale l’utilizzo del buono, indicando l’importo effettivamente fruito dal beneficiario stesso.

Informazioni da indicare per richiedere il Bonus:

  • l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista
  •  il gestore del servizio di trasporto pubblico che si intende utilizzare  
  • dati anagrafici: nome, cognome, codice fiscale del beneficiario (in caso di minore, il richiedente, assieme al proprio codice fiscale, deve anche attestare che il beneficiario sia fiscalmente a suo carico);
  • reddito complessivo 2021 non superiore a 35.000 euro (in caso di minore, tale requisito deve sussistere in relazione al minore beneficiario del buono, a prescindere dal reddito del richiedente)

Il buono dovrà indicare i seguenti dati:

  •  codice identificativo univoco, 
  •  codice fiscale del beneficiario
  •  data di emissione e di scadenza. 

Se non  utilizzato entro il mese di emissione, il bonus viene annullato e il beneficiario non potrà presentare una nuova  istanza nello stesso mese. La quota parte dei buoni eventualmente non utilizzata  rientra automaticamente nella disponibilità del Fondo.

Condividi
× Come possiamo aiutarti?