Assicurazione del condominio: cosa copre e altre informazioni importanti

Tempo di lettura: 5 minuti

Immagina di vivere in un condominio elegante, con giardini ben curati e spazi comuni accoglienti. È un luogo dove tutti i residenti possono godere di comfort e sicurezza, sapendo che ogni angolo della loro “casa condivisa” è ben mantenuto e protetto. 

Ma cosa succede se un incidente imprevisto, come un incendio o un allagamento, mette a rischio la tranquillità e la stabilità del condominio? 

È qui che entra in gioco l’assicurazione del condominio, un elemento spesso trascurato ma di fondamentale importanza per la serenità quotidiana di ogni condomino.

L’assicurazione del condominio, conosciuta anche come Polizza Globale Fabbricati, non è solo una formalità burocratica, ma una vera e propria garanzia di protezione. Questa polizza, non solo copre i danni materiali che possono verificarsi all’interno del condominio, ma tutela anche dalle responsabilità civili che possono insorgere in caso di incidenti che coinvolgono terze parti. 

Pensiamo a una semplice rottura di un tubo che allaga l’appartamento del vicino o a un fulmine che danneggia l’impianto elettrico del palazzo: situazioni in cui l’assicurazione si rivela non solo utile, ma indispensabile.

Spesso ci si chiede se l’assicurazione del condominio sia obbligatoria e quali siano le effettive coperture che offre. 

La legge italiana non impone l’obbligatorietà di questa polizza, ma la sua adozione può essere deliberata dall’assemblea condominiale, e in molti casi, il regolamento del condominio può renderla obbligatoria. 

Oltre alla protezione contro incendi e scoppi, l’assicurazione può includere coperture per danni da furto, calamità naturali, danni da maltempo, guasti agli impianti domestici e persino danni ai pannelli fotovoltaici.

La gestione dell’assicurazione, affidata all’amministratore di condominio, richiede una valutazione attenta delle esigenze specifiche dell’edificio e una costante comunicazione con i condomini, per garantire che la polizza scelta sia sempre adeguata e aggiornata. 

Il costo dell’assicurazione, variabile in base a numerosi fattori, viene generalmente suddiviso tra i condomini, assicurando una protezione collettiva che salvaguarda il benessere di tutti.

Esploriamo nel dettaglio cosa copre l’assicurazione del condominio, le modalità di stipula, i costi associati e le garanzie offerte. 

L’assicurazione condominiale è obbligatoria?

Innanzitutto, è opportuno specificare che in Italia l’assicurazione condominiale non è obbligatoria per legge. 

Tuttavia, la sua sottoscrizione può essere deliberata dall’assemblea condominiale. La Cassazione ha chiarito che, per approvare l’assicurazione, è necessario il voto favorevole dei proprietari di almeno il 50% del valore del fabbricato (sentenza n. 15872 del 6 luglio 2010). Senza tale autorizzazione, l’amministratore non può stipulare la polizza. 

In alcuni casi, il regolamento condominiale può prevedere l’obbligatorietà dell’assicurazione, rendendo la delibera dell’assemblea non necessaria​​​​.

Cosa copre l’assicurazione di condominio?

La copertura di un’assicurazione condominiale può variare a seconda della polizza e della compagnia assicurativa che viene scelta. 

Le principali coperture offerte però includono le seguenti opzioni:

  • Responsabilità civile del condominio, che copre i danni causati da eventi accidentali legati al fabbricato o all’uso delle aree comuni e che coinvolgono terzi (RCT) o lavoratori (RCO). Questo può includere, ad esempio, incidenti causati da scale mal tenute o altre strutture comuni​​.
  • Scoppio e incendio, che include danni causati da incendi, esplosioni, fulmini e implosioni. Questa copertura è fondamentale per proteggere l’edificio da danni strutturali significativi​​.
  • Danni agli impianti domestici, la quale può includere coperture per danni causati da guasti agli impianti idraulici, elettrici e di riscaldamento, sia nelle aree comuni che nelle unità private​​.
  • Furto e rapina. Alcune polizze offrono coperture contro furti e rapine che possono avvenire nelle aree comuni del condominio​​.
  • Sismi e calamità naturali, soprattutto in regioni particolarmente esposte a eventi naturali. In essa sono inclusi terremoti, alluvioni e altre calamità naturali​​.
  • Pannelli fotovoltaici installati in condominio, dal momento che si sta verificando una crescente diffusione dei pannelli solari.

Tali garanzie possono essere ampliate con coperture aggiuntive, da valutare tra le diverse proposte dell’assicuratore, in base alle esigenze del condominio. 

È fondamentale che l’amministratore e i condomini analizzino attentamente le clausole della polizza, per capire cosa è coperto e cosa è escluso, e decidere se aggiungere eventuali garanzie supplementari, in base alle specifiche necessità del condominio​​​​.

Affidati a Estia Spa per la gestione del tuo Condominio

Richiedi senza impegno un

Tutto su come formalizzare un’assicurazione condominiale

La stipula di un’assicurazione condominiale è un processo che richiede una serie di passaggi specifici e la collaborazione di vari soggetti all’interno del condominio. 

Entriamo quindi nel dettaglio dei vari passaggi operativi.

Chi deve stipulare l’assicurazione condominiale?

L’assicurazione condominiale deve essere stipulata dall’amministratore del condominio. Tuttavia, l’amministratore non può agire autonomamente: è necessario che l’assemblea condominiale approvi la sottoscrizione della polizza. 

Quest’approvazione deve essere deliberata con il voto favorevole della maggioranza dei condomini presenti all’assemblea, che rappresentino almeno la metà del valore del fabbricato

In alternativa, se il regolamento condominiale prevede espressamente l’obbligatorietà della polizza, l’amministratore può procedere senza necessità di delibera assembleare​​​​.

Quando deve essere stipulata?

La stipula dell’assicurazione condominiale dovrebbe avvenire al momento della costituzione del condominio o comunque prima possibile, se non è stata fatta inizialmente. 

È consigliabile discutere la necessità della polizza durante una delle prime assemblee annuali, per garantire che il condominio sia protetto da eventuali danni e responsabilità sin dall’inizio. Inoltre, la polizza deve essere rinnovata periodicamente, solitamente ogni anno, per mantenere una copertura attiva.

Modalità di stipula

La procedura di stipula inizia con la valutazione delle esigenze specifiche del condominio. L’amministratore è tenuto a richiedere preventivi da diverse compagnie assicurative, confrontando le offerte e presentando poi le diverse opzioni all’assemblea condominiale. 

Una volta scelta la polizza più adatta, l’amministratore procede alla stipula del contratto con la compagnia assicurativa. È importante leggere attentamente tutte le clausole e le condizioni del contratto, per assicurarsi che le coperture siano adeguate e che non vi siano esclusioni rilevanti.

Quanto costa l’assicurazione del condominio?

Il costo dell’assicurazione condominiale dipende da vari fattori, tra cui:

  • le coperture incluse → maggiore è il numero e la portata delle coperture, più elevato sarà il costo della polizza;
  • massimali previsti → massimali più alti comportano premi più elevati;
  • dimensioni e caratteristiche dell’edificio → un condominio con molte unità abitative, con impianti particolari (come pannelli fotovoltaici) o situato in zone a rischio sismico o alluvionale avrà costi assicurativi maggiori;
  • stato di manutenzione del condominio → un edificio ben manutenuto può beneficiare di premi assicurativi ridotti rispetto a uno che necessita di molte riparazioni. Generalmente, il premio assicurativo annuale viene suddiviso tra i condomini, in base ai millesimi di proprietà di ciascuno​​​​.

Gestione e conservazione della polizza

Una volta stipulata, la polizza deve essere conservata dall’amministratore di condominio, insieme a tutta la documentazione condominiale

In caso di sinistro, l’amministratore è responsabile per la presentazione delle richieste di risarcimento alla compagnia assicurativa e per la gestione delle pratiche correlate. Tutti i condomini hanno il diritto di prendere visione della polizza e di richiederne una copia​​​​.

Vantaggi di avere un’assicurazione condominiale

L’assicurazione del condominio rappresenta una scelta strategica per garantire protezione e sicurezza a tutti i residenti

Attraverso la sottoscrizione di una polizza adeguata, è possibile affrontare con maggiore serenità eventuali imprevisti che possono verificarsi nelle aree comuni o nelle singole unità abitative. 

In questo modo, ogni condomino contribuisce a creare un ambiente sicuro e tutelato, valorizzando il proprio investimento immobiliare e promuovendo una convivenza armoniosa e priva di preoccupazioni.

Sottoscrivere un’assicurazione condominiale offre infatti numerosi vantaggi. 

Vediamo i principali.

  • Offre una certa protezione finanziaria, dal momento che copre i costi dei danni che potrebbero essere ingenti, evitando spese straordinarie ai condomini.
  • Dona tranquillità e sicurezza a tutti i condomini, dato che si ha la certezza che eventuali danni vengono gestiti professionalmente.
  • Facilita la gestione delle responsabilità civili, riducendo i rischi legali per il condominio e l’amministratore​​​​.

Sebbene non obbligatoria, quindi, l’assicurazione condominiale è altamente consigliata, per proteggere il condominio da numerosi rischi. 

La collaborazione tra l’amministratore e i condomini è essenziale per scegliere la polizza più adatta e garantire una copertura adeguata contro i vari rischi.

Affidati a Estia Spa per la gestione del tuo Condominio

Richiedi senza impegno un

Condividi